Carello Lista d'attesa loader

Cerca alloggio

Prenotazione in soli 3 minuti

Hai delle domande?

Consulenza gratuita!

+49 761 3881-1414

a tariffa locale

freiburg.booking@fwtm.de

Gruppi benvenuti!

Contatta i nostri esperti per un'offerta personalizzata per il tuo gruppo!

Modulo di richiesta
Strutture selezionate e testate dal partner ufficiale della città di Friburgo
Nessuna tassa di prenotazione
Prenota online e paga in loco
Prenotazione sicura con certificato SSL

Giorno 2

Oggi iniziate il giro da dove lo avete concluso ieri, da Bertoldsbrunnen, letteralmente fontana di Bertold. ll "Berti", come viene amorevolmente chiamato dai friburghesi, non ha per niente l’aspetto di una fontana. Per la gente di Friburgo è più un luogo che un monumento dedicato ai duchi di Zähringen. Il "Berti" è il punto di ritrovo numero uno in città perché qui convergono tutte le linee tranviarie.

               

Friburgo è una città universitaria già da ben 550 anni. Camminando lungo la Bertoldstrasse passate davanti all’Uniseum, nelle cui sale espositive viene presentata in modo chiaro e strutturato la lunga ed interessante storia dell’Università Albert-Ludwig. Dopo la Chiesa dell’Università (Universitätskirche) vedete sulla sinistra i due edifici principali dell’"Albertina" e intravedete già da lontano la moderna Biblioteca universitaria. Sulla scura facciata di vetro della controversa costruzione, che ricorda un finissimo diamante nero, si riflettono i circostanti palazzi storici.

                          
Dopo questa piccola deviazione passate davanti al teatro municipale di Friburgo (Stadttheater) e raggiungete così l’incantevole parco del castello Colombischlössle. Concedetevi un po’ di tempo e godetevi, tra le rigogliose aiuole, le fontane e le sculture, l’atmosfera mediterranea della città che qui raggiunge la sua massima espressione. La signorile villa dell’ex bastione francese di Saint Luis rappresenta ancora oggi il cuore dell’intero complesso. Le splendide stanze del piccolo castello in stile liberty ospitano le collezioni del Museo Archeologico.

Prima di dedicarvi ad un tuffo pomeridiano nella natura vi consigliamo un’altra sosta di ristoro. Proseguite per esempio in direzione della vicina stazione centrale (Hauptbahnhof). Qui si trova la Radstation (stazione delle biciclette). È un edificio dalla forma circolare la cui terrazza sul tetto ospita un delizioso caffè con una fantastica vista su Friburgo. Si tratta inoltre di una chicca architettonica dove tutto ruota naturalmente intorno al mezzo di trasporto preferito dai friburghesi. A chi viene voglia di fare un giro in bici può affittarne semplicemente una e pedalare lungo il fiume Dreisam verso la Foresta Nera.

             

Anche senza bicicletta, però, da qui è possibile raggiungere velocemente la Foresta Nera. Ripassate dal parco del Colombischlössle, fatevi largo tra i vicoli che portano alla Cattedrale e attraverso Karlsplatz o Schlossbergring (strada più lunga) arrivate ai giardini pubblici (Stadtgarten). Tra i prati per i picnic e il giardino di rose si trova un piccolo stagno con un particolarissimo abitante, un maschio d’anatra. La figura dell’animale realizzata in ceramica si trova al centro dell’acquitrino e ricorda i bombardamenti del 27 novembre 1944. La leggenda vuole che l’anatra maschio abbia schiamazzato così forte da avvertire la gente dandole la possibilità di mettersi in salvo.

                      
Sul lato sud dei giardini pubblici si trova la stazione di valle della Schlossbergbahn. In soli 3 minuti la funicolare vi porta nella Foresta Nera che inizia già a 180 metri sopra la città, sul monte Schlossberg. Da qui non avete soltanto una magnifica vista su Friburgo e fino ai Vosgi, ma anche la possibilità di provare il ristorante Dattler. Se vi rimane un po’ di tempo prendete il sentiero nel bosco che conduce a Kanonenplatz, la Piazza dei cannoni, che offre un panorama altrettanto fantastico. In estate vi consigliamo di godervi il tramonto sorseggiando una bella birra nel Biergarten.

                            

Avete passato dei bei giorni a Friburgo? Allora saremo lieti di ridarvi presto il benvenuto!